Questo sito web utilizza cookie per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookies

Ascoli Piceno, Prysmian: il prefetto incontra i lavoratori | Ministero Interno

Il gruppo industriale ha deciso di chiudere l’opificio di Ascoli

Si è tenuto questa mattina alla prefettura di Ascoli Piceno un incontro, richiesto delle organizzazioni sindacali, tra il prefetto Graziella Patrizi  e i lavoratori della Prysmian, al quale erano  presenti le maestranze sindacali e le RSU.

Le organizzazioni sindacali e i lavoratori hanno espresso disappunto per le decisioni assunte dai vertici della società che a fronte di una solida situazione economica del gruppo intendono chiudere l’opificio di Ascoli, segnalando inoltre il disagio delle maestranze prive dello stipendio da oramai cinquanta giorni ed hanno richiesto al prefetto di sollecitare un intervento presso l’unità di crisi del ministero dello Sviluppo Economico.

I lavoratori hanno stigmatizzato il comportamento tenuto dai vertici dell’azienda che a fronte di una decisione, quale quella della chiusura definitiva dello stabilimento ascolano, avrebbero però beneficiato di finanziamenti pubblici destinati ad altri siti produttivi.

A conclusione dell’incontro Patrizi ha assicurato il proprio interessamento presso il ministero dello Sviluppo Economico al fine di accelerare le procedure in corso.

Ultimo aggiornamento:

Mercoledì 15 Aprile 2015, ore 20:09